PARTECIPA

DONA IL TUO

5 X 1000

"Per Mandacarù Onlus il 5 x 1000 rappresenta la possibilità di rafforzare la propria azione di comunicazione e sviluppo del commercio equo attraverso campagne di sensibilizzazione, dell’opinione pubblica, del mondo della scuola e delle istituzioni, volte al cambiamento delle regole e delle pratiche del commercio internazionale."

codice fiscale 01268890223

Il commercio equo attraverso le sue molteplici azioni:

  • Garantisce ai piccoli produttori nel Sud del mondo un accesso diretto e sostenibile al mercato;

  • Rafforza il ruolo dei produttori e dei lavoratori nelle organizzazioni in cui operano, con interventi diretti a favore delle donne;

  • Agisce ad ampio raggio, anche a livello politico e culturale, per raggiungere una maggiore equità nelle regole e nelle pratiche del commercio internazionale.

 

Dona il tuo cinque per mille per lo sviluppo dell’economia solidale, per la dignità dei produttori, per uno scambio equo tra Nord e Sud del mondo

Il 5 x mille è un meccanismo fiscale che permette ai contribuenti di destinare una parte del gettito Irpef a enti e associazioni che svolgono attività socialmente rilevanti.

È semplicissimo: devi solo indicare nell’apposito riquadro dei moduli dell’Agenzia delle Entrate (mod. 730, mod. UNICO o mod. CUD) il codice fiscale di Mandacarù Onlus Scs 01268890223.

DIVENTA

SOCIO

"Per diventare socio è sufficiente sottoscrivere una o più quote di capitale sociale.

Le quote non vengono remunerate ma rimangono patrimonio del socio che potrà ritirarle in qualsiasi momento lo desideri."


 

Per diventare socio è sufficiente sottoscrivere una o più quote di capitale sociale dell’importo di 50,00 cadauna. Il capitale sottoscritto dai nuovi soci entra a far parte del capitale sociale della Cooperativa che è costituito da tutte le quote che i suoi soci hanno sottoscritto sino ad oggi. Le quote non vengono remunerate ma rimangono patrimonio del socio che potrà ritirarle in qualsiasi momento lo desideri. 


Successivamente all'adesione come socio si può anche diventare socio risparmiatore aprendo un libretto di risparmio presso la Cooperativa.

 

Per ogni chiarimento è possibile contattare Renato Pedrolli, responsabile amministrativo della Cooperativa Mandacarù, allo 0461.232791 o al 328.9417330 o via e-mail renatopedrolli@mandacaru.it presso l’ufficio di Via Prepositura 32 a Trento. Per approfondire consulta il volantino “Costruiamo insieme un futuro più giusto” e lo “Statuto Mandacarù Onlus Scs”.

"Ciò che abbiamo fatto solo per noi stessi muore con noi. Ciò che abbiamo fatto per gli altri e per il mondo resta ed è immortale"


Harvey B. Mackay

DIVENTA

socio

voloNTARIO

Dove lavora il volontario?

E cosa può fare?


Non esiste un volontario tipo, e neppure un incarico e luogo di lavoro standard. Non sono necessarie qualifiche specifiche (che comunque non sono rifiutate, anzi…).


Le Botteghe provvedono a dare ai propri volontari gli strumenti conoscitivi e pratici per svolgere al meglio il lavoro, la Cooperativa realizza ogni anno momenti di formazione per i volontari sulle tematiche del commercio equo e della finanza solidale.

 

Nella Bottega si svolgono numerose attività, per la maggior parte delle quali è indispensabile l’opera dei volontari, con la loro capacità e creatività.
Nella Bottega le attività si suddividono sommariamente in attività commerciali e attività informative.

 

Le Botteghe

A livello commerciale la Bottega “funziona” come un negozio qualsiasi.

Al volontario che si offre per lavorare nel settore commerciale può essere chiesto:

  • Esporre e vendere i prodotti
     

  • Dare informazioni sul commercio equo ai clienti in bottega 
     

  • Allestire le vetrine
     

  • Aiutare a scaricare la merce quando arriva in Bottega tramite corriere
     

  • Gestire il magazzino ed il retrobottega, prezzando e catalogando i prodotti
     

  • Confezionare cesti, regali vari
     

  • Partecipare alla preparazione e allestimento di una bancarella per un gruppo “esterno” o per la Cooperativa, preparando tutto il materiale e la merce necessari, provvedendo al trasporto, smontando e montando il banchetto, vendere i prodotti, fare bolle di uscita e di reso
     

  • Dedicarsi a piccoli lavori di manutenzione e di pulizia
     

  • Di organizzare piccoli eventi culturali: mostre, dibattiti, presentazioni di libri
     

  • Di organizzare attività di sensibilizzazione nelle scuole sulle tematiche del commercio equo e della finanza solidale.

Ci sono mansioni di tutti i tipi.

Se c’e qualcosa che sapete fare o

che vi piacerebbe imparare…

Ecco il vostro posto!


Vi servirà probabilmente imparare la provenienza, le caratteristiche, la storia dei prodotti, per poterle illustrare agli acquirenti. Questo, come il saper usare il registratore di cassa o il computer, vi sarà insegnato dai soci che già operano in Bottega.

 

Avrete la possibilità di contattare direttamente la gente, i consumatori, di esprimere la vostra creatività nell’esposizione degli oggetti, di mettere a frutto eventuali competenze di ragioneria, contabilità, ecc.


Non è indispensabile avere tempo da dedicare alla Bottega durante gli orari d’apertura al pubblico, l’allestimento della Bottega, le confezione d’oggetti su ordinazione, la gestione di magazzino, si possono fare in qualunque momento, i banchetti di solito si allestiscono in un giorno festivo e si preparano di sera. Se poi siete liberi in orari di negozio… il posto è vostro! Parlatene con la persona che si occupa dei volontari nella “vostra” Bottega.


Ma, dicevamo, il commercio equo e solidale non è solo commercio, è anche incontro con altre culture, formazione, informazione, collaborazione con altre realtà che si occupano delle stesse tematiche, con gli enti locali, ecc.

Informazione - Educazione


II settore info-educazione della cooperativa Mandacarù prepara e mette a disposizione dei clienti della Bottega, degli altri soci, di chiunque ne faccia richiesta, materiale informativo riguardante il commercio equo, le organizzazioni di produttori, i prodotti, le campagne d’informazione, la sensibilizzazione sul consumo critico, l’economia alternativa, la finanza solidale.

 

Si organizzano incontri, convegni pubblici, manifestazioni per avvicinare la popolazione della città alla Bottega, per rendere visibile il commercio equo anche a livello istituzionale locale e nazionale.

Sono moltissime, ed estremamente varie, le attività che potete svolgere in questo settore.


Siete stati in un paese di Africa, Asia od America Latina?


Se il vostro non è stato solo “turismo usa e getta” potete arricchire gli altri con il racconto delle vostre esperienze ed osservazioni.


Vi piace il contatto con i giovani?


Potete insegnare il commercio equo. In molte Botteghe c’e qualcuno che si occupa delle scuole, per sensibilizzare ed educare studenti ed insegnanti alla mondialità, all’economia, al commercio equo. Si può proporre il commercio equo, con le inevitabili differenze di modalità, ai bambini delle scuole, materne come agli studenti universitari, ai maestri, ai professori, ai genitori. Si possono studiare, proporre, sostenere corsi d’aggiornamento per i docenti. Potete studiare nuovi sussidi didattici sui ComES, dai giochi di simulazione agli ipertesti…


Una competenza emergente: l’informatica


Tutte le botteghe sono dotate di un computer, per snellire la contabilità, produrre in proprio materiale informativo vario. Se sapete usare il computer potete svolgere per la bottega servizi preziosi.


Scrivete bene? Disegnate?

Fotografate? Sapete filmare?


Potete mettere a frutto per la bottega queste vostre doti, per comunicare in modo nuovo il sogno e la realtà del commercio equo. Le botteghe cercano persone che sappiano produrre materiale informativo e formativo, poster, cartelloni, film, schede e tutto ciò che si può inventare, sui temi equosolidali.


Vi interessa la finanza?


Potreste occuparvi di finanza solidale e di microcredito, leggere il materiale prodotto sull’argomento e proporvi come suo promotore in Bottega.


Vi occupate di politica? Conoscete le istituzioni locali?

Vi piacerebbe contattarle?


Una necessità delle Botteghe è sviluppare e mantenere la visibilità sul territorio locale. Sono preziose le persone che conoscono e possono seguire pratiche burocratiche ma anche instaurare e mantenere contatti con le istituzioni locali per finanziamenti, gemellaggi, collaborazioni varie, patrocini…


Avete voglia d’imparare?


Potete aggregarvi ad uno di questi sottogruppi per apprendere sempre di più, sulle culture e tradizioni del Mondo, sull’economia e sulla finanza. Conoscerete un mondo interessante, vario, curioso… avrete amici ovunque… contribuirete a realizzare un sogno.


Questo è solo l’inizio di un’ avventura “senza ritorno”, o meglio, con un ritorno in ricchezza personale di legami, conoscenze, contatti, culture…


Certo non si tratta di arricchirsi economicamente, ma di investire piuttosto parte del proprio tempo… e chissà, domani potreste essere voi a rivolgere questo invito ad altri… ad un banchetto, ad un incontro con una scolaresca o con un gruppo di curiosi, o nella “tua” bottega.


Venite a fare i volontari presso le Cooperative Mandacarù!

SERVIZIO

CIVILE

VOLONTARIO

"Io sono soltanto uno. Ma comunque sono uno.

Non posso fare tutto, ma comunque posso fare qualcosa.

E non lascerò che quello che non posso fare interferisca con quello che posso fare"


Edward Everett Hale


 

NOI VOGLIAMO CAMBIARE IL MONDO: Giovani per una economia equa e solidale.

 

Il Servizio Civile Volontario è rivolto a tutti/e i ragazzi/e tra i 18 e i 28 anni compiuti che vogliono dare un contributo concreto ad un'economia più equa e sostenibile, rispettosa dell'uomo e dell'ambiente. 

 

Dura 12 mesi, è previsto un rimborso spese di 433,80€ mensili, offre corsi di formazione, occasioni di crescita personale e professionale e l'opportunità di sperimentare forme di lavoro innovativo in una impresa sociale, presso la Bottega equosolidale della tua città.

 

Sono numerose le attività di impiego: vanno dalle attività didattiche nelle scuole alla promozione dei progetti di commercio equo, dalle fiere all'organizzazione di eventi e mostre, e ad altre attività di economia solidale.

Il nostro progetto ti consentirà di:

  • Aggiungere un'esperienza qualificante al tuo bagaglio di conoscenze;

  • Dare un contributo per accrescere le potenzialità delle organizzazioni di economia solidale;

  • Sviluppare attività culturali, didattiche e formative volte alla promozione di un'altra economia possibile, rispettosa dell'uomo e dell'ambiente, basata su una cultura di consumo responsabile e solidale;

  • Supportare in modo concreto le iniziative quotidiane per un'economia di giustizia.


Attualmente il progetto non è attivo, su questo sito troverai le informazioni necessarie quando il progetto sarà attivato: 

 

http://www.bottegasolidale.it/serviziocivile/ 

DonA a 

mandacarù

"Ho imparato che le persone possono dimenticare ciò che hai detto, le persone possono dimenticare ciò che hai fatto, ma le persone non dimenticheranno mai come le hai fatte sentire"


Maya Angelou

Come sostenere Mandacarù Onlus

I privati e le aziende che effettuano donazioni a favore di Mandacarù SCS Onlus possono usufruire di un trattamento fiscale agevolato sostenendo:

  • Lo sviluppo delle botteghe Mandacarù, che distribuiscono a prezzo equo prodotti alimentari e manufatti realizzati da piccoli produttori di Asia, Africa ed America Latina
     

  • La crescita del consumo critico
     

  • Il consolidamento delle attività di formazione, in particolare nel mondo scolastico, e di quelle informative sul commercio equo e solidale e le iniquità del mercato internazionale.


In particolare, i privati possono:

  • Detrarre dall’imposta lorda il 30% dell’importo donato fino ad un massimo di 30.000 euro per ciascun periodo di imposta
     

  • Dedurre la donazione dal proprio reddito per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato
     

Per quanto invece concerne le aziende è possibile dedurre la donazione dal proprio reddito per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato

IMPORTANTE: in tutti i casi, per fruire delle agevolazioni fiscali concesse dalla legge, è necessario conservare la relativa attestazione di donazione, vale a dire:

  • La ricevuta di versamento, nel caso di donazione con bollettino postale
     

  • Le note contabili o l’estratto conto emesso dalla banca, in caso di bonifico

Le donazioni potranno avvenire mediante un versamento:

  • Sul conto corrente postale 14713382, intestato alla Cooperativa Mandacarù
     

  • Sul conto corrente bancario presso la Cassa Rurale di Trento – IBAN IT 36 C 08304 01813 000013021140 intestato a Mandacarù Onlus Scs, Via Prepositura 32 Trento.

Per ogni chiarimento è possibile contattare Renato Pedrolli, responsabile amministrativo della Cooperativa Mandacarù, allo 0461.232791 o al 328.9417330 o via e-mail renatopedrolli@mandacaru.it o presso l’ufficio di Via Prepositura 32 a Trento.

LASCITI TESTAMENTARI

"La saggezza dei popoli nativi riconosce che il migliore momento per piantare un albero era vent’anni fa, ma che il secondo momento è proprio adesso. Anche per questo, da socio fondatore di Mandacarù, ti chiedo di aiutarci ad investire nel futuro e di prendere in considerazione la proposta che qui ti viene illustrata: fare in modo che, con un dono solidale attraverso il tuo testamento, il seme di Mandacarù possa passare in eredità ad altre mani e cuori e continuare a dare buoni frutti."

Domenico Sartori, giornalista e socio fondatore di Mandacarù Onlus Scs

Sono centinaia di migliaia le persone che dal 1989 ad oggi hanno beneficiato dell’azione di Mandacarù Onlus Scs indirizzata alla promozione di un’economia solidale.

Attraverso il commercio equo con il Sud del mondo, la finanza solidale e molteplici attività educative e culturali, Mandacarù ha creato e diffuso scambi economici che mettono al centro l’equità delle relazioni con le persone ed il rispetto dell’ambiente. In poco meno di trent’anni anni di attività Mandacarù Onlus Scs ha dato l’opportunità di accedere al mercato a condizioni equosolidali ad oltre 160 organizzazioni - che coinvolgono più di 60.000 artigiani e più di 400.000 contadini - in 50 paesi del mondo.

La scelta di un dono nel testamento a favore di Mandacarù Onlus Scs è una scelta a favore di un equo accesso ad opportunità di autosviluppo per tante persone in Asia, Africa ed America Latina.

Fin dalla sua fondazione Mandacarù Onlus Scs ha focalizzato la sua azione a favore dello sviluppo delle popolazioni povere del pianeta, promuovendone in prima persona il protagonismo. Questo significa che le attività realizzate non sono un aiuto di tipo assistenzialistico, ma guardano sempre al futuro delle comunità, creando solide basi per uno sviluppo e un’indipendenza duraturi nel tempo.

 

Come dice Luis Dario Ruiz Diaz, presidente della cooperativa di produttori di zucchero di Manduvirà in Paraguay: «La collaborazione con il commercio equo e solidale ha cambiato la nostra organizzazione e la vita dei produttori».

Mandacarù Onlus Scs ha nel tempo maturato all’interno della propria organizzazione le competenze tecniche che possono garantire a chi decide di fare un dono nel testamento di conseguire una reale possibilità di cambiamento, di raggiungere concretamente una maggiore equità negli scambi commercialie finanziari a livello internazionale.

E l’azione, l’impegno che Mandacarù potrà portare avanti potrà essere più ampio, e quindi più efficace, se la Cooperativa potrà contare sull’aiuto prezioso di sostenitori anche attraverso donazioni tramite il testamento, che potranno così migliorare in maniera tangibile la vita di tante persone in Asia, Africa ed America Latina.

Mandacarù Onlus Scs – che conta attualmente su oltre 2.400 soci, 11 botteghe di commercio equo e solidale più di 300 volontari – ha promosso e realizzato molteplici attività culturali, educative e formative a partire dal 1989, anno in cui la Cooperativa è stata fondata.

 

Negli eventi culturali e di educazione allo sviluppo di Mandacarù, educazione e arte si mescolano e collaborano mettendo in gioco competenze, passioni, emozioni. Spettacoli teatrali, festival e rassegne cinematografiche, concerti musicali, mostre fotografiche, letture teatralizzate, sono i linguaggi che Mandacarù utilizza credendo fortemente che ogni forma d’arte possa essere un canale di comunicazione e uno strumento di attrazione per persone e fasce di età diverse, dagli adulti ai bambini.

 

Ogni anno vengono realizzati interventi ed eventi formativi nelle scuole su campagne di sensibilizzazione, sui prodotti e sui progetti del commercio equo e solidale, con centinaia di ore di percorsi formativi nelle scuole elementari, medie e superiori.

 

Parallelamente alle attività nelle scuole ogni anno vengono proposti decine di incontri destinati alla cittadinanza che affrontano molteplici temi: dall’agricoltura familiare alle storie di produttori del commercio equo e solidale di Asia, Africa e America Latina, dai corsi di cucina equosolidale all’educazione alimentare ed al diritto al cibo.

 

Dal 2009 Mandacarù Onlus Scs promuove il Festival Tutti Nello Stesso Piatto, un’occasione di incontro con il cinema e la cultura di Asia, Africa e America Latina, con i loro cineasti e protagonisti, attraverso i temi del cibo, della biodiversità, della sovranità alimentare, dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile.

Il mostrare, il documentare, il raccontare il processo di produzione che sta dietro il cibo è oggi più che mai un atto culturale. È qui che risiede l’urgenza di Tutti Nello Stesso Piatto.

 

Il Festival “Tutti Nello Stesso Piatto” sta riscontrando un’attenzione sempre più ampia da parte del pubblico e dei mezzi di informazione, con le attività proposte sia a livello Trentino che in tutta la penisola italiana in collaborazione con altre organizzazioni della rete altromercato. Il Festival “Tutti Nello Stesso Piatto” coinvolge ogni anno circa 4.000 spettatori ed oltre 2.500 bambini e ragazzi partecipano a Schermi & Lavagne, le matinèe del Festival dedicate al mondo della scuola.

 

Inoltre una selezione di opere – il meglio del Festival – diviene itinerante sia sul territorio della Provincia di Trento che a livello nazionale con decine di vere e proprie rassegne organizzate in molte città italiane.

 

Un dono nel testamento a favore di Mandacarù Onlus è un seme prezioso per il futuro del mondo: solo dedicando energie, attività, competenze alla formazione delle future generazioni è possibile far crescere un mondo in cui l’attenzione alla giustizia sia un elemento fondante nel comportamento quotidiano di tutti i cittadini consumatori.

 

Qualunque dono nel testamento, anche il più piccolo, potrà permettere la diffusione di una sempre più ampia consapevolezza delle storie dei produttori di Asia, Africa ed America Latina, le storie che ora sono oscurate – non si vedono – nel consumo quotidiano di tanti prodotti, dal caffè al miele, dallo zucchero al cacao.

E la diffusione di una maggiore consapevolezza si trasformerà in aiuto concreto per tutte le donne e gli uomini che beneficiano dello sviluppo di filiere agroalimentari secondo i criteri del commercio equo e solidale.

Per ogni chiarimento è possibile contattare Giovanni Bridi, Direttore della Cooperativa Mandacarù, allo 0461.232791 o via e-mail microcredito@mandacaru.it o presso l’ufficio di Via Prepositura 32 a Trento.

Per saperne di più, clicca qui sotto per scaricare la guida sui lasciti testamentari a favore di Mandacarù

Mandacarù Onlus via Prepositura, 32 Trento 38122 TN - sede@mandacaru.it - Tel: 0461232791

Banner_io-sono-les_stampa.jpg